Una delle profumazioni più utilizzate durante il periodo invernale, nello specifico sotto le feste di natale, è la cannella: la famosa spezia proveniente dallo Sri Lanka e dalla Cina.

bastoncini di cannella

Da dove viene la cannella?

Ma da dove vengono i celebri bastoncini profumati, che spesso fanno bella mostra sui libri di cucina e sulle riviste di interior design o  fai da te?

Con il termine “cannella” si identificano diverse piante, appartenenti tutte alla famiglia delle Lauraceae. Ebbene si, di cannella non ne esiste una sola, al contrario numerose sono le varietà di una tra le spezie più utilizzate in ambito culinario e non solo.

spezie

Nel 3.000 avanti Cristo il popolo egiziano era solito utilizzarla per imbalsamare i defunti.

Nell’antica Grecia, giacchè le proprietà di questa spezia non erano diffuse, e ai più era sconosciuta la vera provenienza della pianta, circolava una storia secondo la quale esisteva un lago, le cui rive ospitavano il famoso arbusto, a difesa del quale stormi di uccelli  non permettevano agli uomini di avvicinarsi.

vasetto con bastoncini di cannella

Gli studiosi e i filosofi  greci e romani, concordavano tutti sull’esistenza di un volatile chiamato Cinnamomo che costruiva il suo nido grazie ai rametti di cannella, un albero dalla provenienza misteriosa.

Gli usi della Cannella regina

Sul mercato è possibile trovare la cannella sia in cilindri che in polvere. Soprattutto la cannella regina, ossia la qualità della spezia superiore, proveniente dall’isola di Ceylon, per la consistenza dei suoi bastoncini, si presta facilmente ad essere sbriciolata e ad essere quindi utilizzata in ambito culinario, nella preparazione di piatti speziati o dolci, ma anche nel confezionamento di unguenti e tisane.

preparati alla cannella

 

La cannella: buona per il palato

La cannella, oltre che per l’originale forma di bastoncino arrotolato e la colorazione che ricorda quella della nocciola, è considerata una  spezia particolare  soprattutto per il suo sapore.

Le note dolci e al tempo stesso piccanti della pianta fanno si che questa possa essere utilizzata sia nella preparazione di creme e dolci, come torte e biscotti, sia in quella di piatti salati.

torta alla cannella

I pratici bastoncini sono utili anche per impreziosire e insaporire bevande e cocktail  come il vin brulè, la sangria, i liquori. Avete mai provato a preparare il liquore di uva fragola? Oltre agli ingredienti tradizionali, inserite la cannella durante la preparazione, le note dolci dei suoi bastoncini si sposeranno benissimo con il sapore acidulo dell’uva.

bevanda alla cannella

La cannella: buona per la salute, soprattutto d’inverno

La corteccia del Cinnamomum è un potente alleato della nostra salute, soprattutto contro i malanni della stagione invernale.

I tannini e le sostanze antiossidanti, presenti nella pianta, sono un ottimo aiuto contro l’invecchiamento della pelle, non è un caso che i popoli antichi la utilizzassero infatti per il mantenimento dei corpi.

Le proprietà antibatteriche e antimicotiche inibiscono il proliferare di batteri e microbi come quelli di origine alimentare quali l’Helicobacter Pylori, ma sono anche utili contro le infezioni alle vie urinarie.

tisana e cannella

Utilizzata anche come potente analgesico soprattutto contro i dolori causati dall’artrite e per i dolori mestruali, la cannella viene impiegata anche per ristabilire la flora batterica e per ridurre la glicemia: pare infatti che 6 grammi di prodotto,assunti giornalmente, siano in grado di aiutare i soggetti affetti da diabete di tipo 2.

Quando il freddo si fa sentire e le difese immunitarie cominciano ad abbassarsi consumare cannella come un antisettico naturale  è un’ottima soluzione per liberare le vie respiratorie e prevenire il mal di gola. Tisane e unguenti a base di questa spezia sono facili da preparare in casa e ottimi da consumare, grazie ai gradevoli sentori che la pianta emana.

cannella e miele

La cannella unita al limone e alla mela è considerata un’ottimo disintossicante e previene l’accumulo di grassi in eccesso.

cannella, limone e zenzero

Decorare con la cannella Asiatica

I cannelli di corteccia di qualità meno pregiata, più grandi, rispetto a quelli dello Sri Lanka e caratterizzati da una profumo meno dolciastro e meno intenso, vengono invece generalmente  impiegati nel campo  delle decorazioni.

cannella e arancia

Soprattutto durante il periodo natalizio, è impossibile non utilizzare la cannella per abbellire e decorare pacchetti e suppellettili.

cannella per decorare

Legati insieme al nastro che viene usato per le confezioni regalo, aggiungerà una nota colorata e soprattutto profumata al pacco.

E’ già non si può proprio resistere alle note dolci di questa spezia.

pacchetti decorati con cannella

 

Credit by @Pinterest

La fragranza  della cannella è inconfondibile e basta spargerla un pò nell’ambiente per richiamare immediatamente alla mente le tradizionali canzoncine natalizie e per immergersi completamente nell’atmosfera del periodo più atteso dell’anno.

centrotavola con cannella

Non a caso il tradizionale centrotavola di natale, oltre alle pigne e al vischio presenta, incastonata tra bastoncini di legno, proprio i famosi cannelli di corteccia.

centrotavola con cannella

Un altro curioso e divertente utilizzo della spezia consiste nel ricoprire le candele con i bastoncini, cosi’ da renderle più profumate e colorate.

Lasciati per un certo periodo a contatto con l’aria, i cannelli  tendono però a perdere la loro fragranza, per questo candele e profumatori al sentore del  Cinnamomum  sono utili per farsi avvolgere, non solo sotto le feste di natale, dalle intense note della spezia.

decorare candele con cannella

Credit by @Pinterest

candele ricoperte di cannella

Credit by @Pinterest