Essere ristoratori: gioie e dolori

Il giorno dopo un evento è il giorno della resa dei conti.

Se siete proprietari di un ristorante, di una tavola calda, di un locale, saprete bene di cosa sto parlando. Il giorno dopo una serata è il momento in cui si apre la cassa, si riordina la sala, si lavano le tovaglie. 

E quelle macchie di cera? Come si rimuovono?

tavola evento

Mai rinunciare all’atmosfera

Non è solo abitudine dei locali di lusso, al contrario sta diventando sempre più di uso comune, per i ristoranti, utilizzare le candele. Tenere acceso un cero per l’intera serata o per tutto il servizio aiuta a creare la giusta atmosfera, coinvolge i commensali, dona il giusto calore.

tavolo con candele

Per quanto tuttavia la candela possa esser di buona manifattura, per quanto cerchiate di prevenire sgradite fuoriuscite, grazie all’utilizzo di sottobicchieri e piattini colorati o candelieri di cristallo, non c’è nulla da fare. Qualche goccia di cera finirà inevitabilmente per cadere sulle vostre tovaglie.

cera

E in quel caso?

Non rinunciate all’atmosfera, piuttosto armatevi di pazienza, alcuni rimedi per far si che i vostri drappi siano sempre come nuovi esistono.

7 consigli utili per rimuovere la cera

  • Il primo consiglio utile per evitare di creare danni irreparabili è aspettare che la cera si solidifichi. In caso quindi di macchie fresche, agite sull’alone strofinandovi sopra dei cubetti di ghiaccio.         

cubetti di ghiaccio                            

  • E’ arrivato il momento di utilizzare il ferro da stiro. Accertatevi che il vostro ferro sia tiepido, quindi ponete tra quest’ultimo e il tessuto, della carta, anche la carta forno o quella che generalmente viene utilizzata per confezionare il pane va bene. Senza emettere vapore, passate il ferro sul foglio appena posizionato. Il calore trapelerà dalla carta sul tessuto.

ferro da stiro

  • Qualora la macchia abbia resistito a tutti i precedenti tentativi, vi consiglio di applicare, direttamente sull’alone, uno smacchiatore pretrattante, anche la candeggina, se si tratta di un capo bianco.

candeggina

  • Quindi mettete in lavatrice i vostri capi.
  • Qualora la lavatrice non sortisca l’effetto desiderato, ponete tovaglie e tovaglioli in acqua bollente e aggiungete 5 o 6 cucchiai di bicarbonato di sodio. La cera dovrebbe sciogliersi e cadere nell’acqua dopo circa un minuto.
  • Un’altra possibilità per rimuovere piccole tracce di cera dai tessuti consiste nell’utilizzare dell’olio vegetale, da spargere sulla macchia.