Siamo arrivati al 13 febbraio e scommetto che la maggior parte di voi non ha ancora trovato il dono giusto da regalare alla sua dolce metà per San Valentino.

Che ne dite di una candela? Un oggetto semplice, ma di gusto, qualcosa di delicato, che in amore non guasta mai. Magari una composizione profumata che sia in grado di coinvolgere tutti i sensi dell’amata.

candela in bicchiere e cioccolatini

Un regalo non “dell’ultimo minuto”

Mentre le donne avranno già progettato e realizzato il consueto “presente” almeno da metà Gennaio, gli uomini, si sa, sono quelli dell’ultimo minuto.

Come rimediare?

Una corsa super veloce al bar sotto casa per una confezione di cioccolatini certo vi permetterà di salvarvi in calcio d’angolo, ma se non volete dare l’idea di essere stati sciatti o, peggio ancora,  di esservi addirittura dimenticati del giorno più romantico dell’anno, forse serve un pò più d’impegno.

Qualcosa di veloce e perché no di economico, ma al tempo stesso di pensato… qualcosa da abbinare alla rosa rossa che state per comperare dal fioraio, o al mazzo di fiori che avete prenotato da tempo.

Quando l’amore chiama, il romanticismo risponde

Chi pensa che le candele siano utili solo per realizzare bomboniere, siano il regalo giusto da fare alla nonna per natale oppure siano semplicemente gli oggetti indispensabili a creare l’atmosfera in una spa, sbaglia di grosso!

I ceri sono sempre più un complemento d’arredo, un oggetto utile a riempire la casa con classe e eleganza e un dono romantico da fare alle persone che ci stanno più a cuore.

candela e cuore

I negozi di candele  o quelli d‘arredo, talvolta anche gli stessi fiorai, offrono soluzioni per tutti i gusti ma se volete davvero colpire perché non pensare di realizzare a mano la vostra opera?

Per San Valentino, a prescindere da quale sia il colore scelto di certo non possono mancare i cuori. Quindi sbizzarritevi  pure con le nuance, ma non rinunciate alla forma più in uso per la festa degli innamorati.

Il procedimento per la realizzazione di una candela a forma di cuore segue quello già trattato in un nostro precedente articolo. Sta volta però oltre ai pastelli di cera da far sciogliere a bagno maria e allo stoppino  dovrete munirvi di stampi per realizzare la forma dell’organo che i poeti dicono “sia in grado di muovere il mondo”.

candela a forma di cuore

Se non volete perder troppo tempo dietro ai negozi di belle arti, basta munirsi anche dei più tradizionali stampi per dolci e biscotti.

Quelli di lattice sono di certo i più comodi, perché una volta raffreddata la cera, vi permetteranno di rimuovere facilmente le vostre creazioni.

Mentre la stearina, la cera d’api o i vostri pastelli sono nel pentolino a bollire, aggiungete alcune gocce del profumo preferito della vostra lei, oppure un pò  del vostro dopobarba cosicché la vostra amata avrà la sensazione di avervi sempre vicino.

Per rendere il vostro cuore ancora più brillante cospargete di lacca o paiettes la candela.

Tempo di preparazione? I più esperti consigliano di lasciar riposare la cera almeno 24 ore.

Che ore sono? Affrettatevi ad accendere il gas che il 14 febbraio è alle porte!

tealight forma cuore