Candele e massaggi: un connubio d’amore

Se si coniuga il termine candela col termine massaggio lo scenario che si profila nella mente è sempre lo stesso per tutti.

Un lettino riscaldato in un ambiente caldo e accogliente, un corpo steso e mani esperte che si muovono con leggiadria, il tutto condito con un’atmosfera intima e rilassata, favorita dalla fioca luce di qualche candela che emana sentori speziati o dolciastri, a seconda dei gusti.

massaggio

E se vi dicessi che la cera non è solo un complemento d’arredo ma viene utilizzata spesso al pari di oli e burri per essere spalmata sull’epidermide?

Massaggio con la candela: cos’è

Ebbene si, il massaggio con la candela è un massaggio che presuppone l’utilizzo della cera come sostanza naturale al fine di nutrire la pelle e accompagnare i movimenti che vengono impressi sul corpo.

candela

Questa tecnica moderna in realtà prende spunto da antiche usanze. Bisogna spostarsi fino ai lontani quartieri di Shangai per riscoprire l’origine di questa pratica e poi rivolgersi verso l’arcipelago hawaiano, dove in antichità erano gli sciamani a praticare queste tecniche olistiche.

Un’usanza tutta naturale che è sbarcata fino in Europa per regalare momenti di benessere e rilassamento a corpo e mente.

Le candele da massaggio

Le candele da massaggio si dividono in due categorie:

  • le candele realizzate in cera di soia, naturali al 100%, hanno un buon punto di fusione ma sono considerate di qualità inferiore poichè non hanno lo stesso potere idratante delle candele a base oli vegetali e burri.
  • le candele realizzate con oli vegetali e burri, hanno un punto di fusione basso e  un alto potere idratante: sono in genere costituite da mix di oli come quello di mandorle e di burri, come quello di cocco e di karitè.

centro benessere

Lo stoppino di queste candele, sia che si tratti di composizioni in cera di soia oppure di prodotti realizzati con oli e burri, è di puro cotone al 100%, privo di piombo e sostante nocive. D’altronde tutto ciò che risulterà dalla combustione andrà assorbito dalla pelle, quindi i componenti base non devono essere di origine artificiale.

Benefici e utilizzo della candela

Partendo dal presupposto che conviene sempre affidarsi a mani esperte, che abbiano competenze e capacità necessarie ad effettuare un massaggio, soprattutto se si desidera sottoporsi a pratiche particolari, anche i più “navigati” devono seguire delle piccole regole durante l’applicazione di questo specifico trattamento.

La cera calda, ottimo decontratturante, nota per le sue proprietà emollienti e nutrienti, tuttavia  se non maneggiata con cura, rischia di divenire un’arma in grado di fare più male che bene.

candela e fiore

Il prodotto deve essere sottoposto a combustione per almeno 15 minuti. Dopo che la cera si è sciolta in superficie va lasciata raffreddare per qualche minuto, quindi versata sulla mano del massaggiatore e solo successivamente sull’epidermide. Si procede  applicando ampi movimenti sul corpo con le mani, i pollici e gli avambracci, che ricordano quelli delle onde, tipici del massaggio hawaiano. I burri e gli oli non scottano, perchè hanno un punto di fusione di 40/45 gradi che è una temperatura di poco superiore a quella corporea.